forex trading logo
Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)

I servizi per i ciclisti del B&B La Collina dei Ciliegi

bicicletteIl signor Vincenzo è a disposizione  degli appassionati delle due ruote per fornire tutte le informazioni sui percorsi ciclabili della zona e sugli itinerari più suggestivi tra Piemonte e Liguria. E' a disposizione degliospiti un'officina per interventi di manutenzione sui propri mezzi, oltre naturalmente a un ricovero coperto e sicuro per le biciclette.

Per tutte le esigenze ciclictiche La Collina dei Ciliegi raccomanda HBM Bikes ,Finotti Biciclette e La Bici

 

 
Casa Museo di Fausto Coppi a Castellania

“Un uomo solo al comando, la sua maglia è bianco-celeste, il suo nome è Fausto Coppi”. Recitava così la voce del cronista sportivo Mario Ferretti durante la Cuneo-Pinerolo, ultima tappa del Giro d’Italia del 1949. Oggi il Campionissimo, grande rivale di Gino Bartali nell’immediato dopoguerra, ha il suo museo a Castellania, a pochi chilometri da Tortona, dove è nato nel 1919. Coppi diventa un mito sportivo intergenerazionale degli anni 40 e 50, in Italia e in Europa, quando si aggiudica nello stesso anno il Giro d’Italia e il Tour de France. Sportivo generoso, con il cuore grande - si ricordi l’episodio fissato in una foto, in cui Coppi e Bartali durante una salita si scambiano la borraccia - Coppi è ancora molto amato, come dimostrano i visitatori della sua Casa a Castellania e gli sportivi che ogni anno si recano a fargli visita al mausoleo dove riposa accanto al fratello Serse.

 
Museo dei Campionissimi a Novi Ligure

I campionissimi in questione sono Costante Girardengo e Fausto Coppi e questo museo si è confermato nel 2010 il principale polo attrattivo della città assieme alla esposizione Dolci Terre di Novi. Tutto qui è dedicato al mondo della bicicletta: si può imparare tutto sulla sua evoluzione sulla sua componentistica, sui grandi sportivi e sui circuiti più famosi grazie a filmati e documenti vari, e addirittura salire in sella ad un simulatore!

 
Le strade di Fausto e Serse Coppi

Nato nel 1919 a Castellania, un piccolo borgo della valle Ossona, ancor oggi Fausto Coppi è l’uomo simbolo del ciclismo italiano.

Neppure nel periodo di maggior gloria, il Campionissimo non ha mai abbandonato la sua terra, non ha mai lasciato le sue dolci ed ondulate colline, divenute negli anni luogo ideale per i suoi lunghi e tenaci allenamenti.

Ora seguendo piste ciclabili, sterrati e strade secondarie, fuori dalla grande viabilità, è possibile ripercorrere i tracciati un tempo battuti dal Grande Airone e pedalare sui sentieri a lui tanto cari.

I numerosi itinerari, di varia lunghezza e difficoltà, permettono al ciclista professionista e al cicloamatore di scegliere fra diversi percorsi, che da Castellania, sede della Casa natale - Museo di Fausto e Serse Coppi e del Mausoleo del Campionissimo, si diramano lungo i verdeggianti colli tortonesi.

Ecco qui un esempio di itinerario circolare per appassionati con una media preparazione:

Km: 25,5

Località: Castellania - Costa Vescovato - Cerreto - Villaromagno - Carbonara - Paderna - Castellania.

Da Castellania il percorso compie un primo tratto in discesa verso valle per poi svoltare immediatamente a destra, in direzione di Costa Vescovato. Superato il paese, la strada piega a sinistra verso Montale Celli e quindi, senza attraversa l’abitato, procede mantenendo sempre la destra fino a raggiungere il borgo di Cerreto Grue. Superato l’abitato si svolta a sinistra, in direzione di Sarezzano e poi ancora a sinistra verso Fonti e Villaromagnano. Da qui si risale per la via di crinale, attraversando Carbonara, Spineto e Paderna. Giunti a Carezzano Superiore si prende la deviazione a sinistra per tornare verso Castellania. Il tracciato, che si snoda lungo le splendide colline sullo spartiacque tra valle Ossona e val Grue, non è molto esteso e si sviluppa con dislivelli di modesta entità, in un saliscendi non particolarmente impegnativo.

 



Le camere

La colazione

Il verde

Social Media

FacebookYoutubeBlogger

Sito e fotografie realizzate da Riccardo Silano e Federico Fusaro - Copyright 2014 B&B La Collina dei Ciliegi